Museo ebraico e Ghetto

  • EMAIL: prenotazioni.mev@coopculture.it

  • TELEFONO E FAX: 041 715359

  • WEBSITE: www.museoebraico.it

  • LOCATION: Campo del ghetto, Cannaregio, Venezia

La parola ghetto nacque a Venezia e indicava la zona del Getto dove risiedevano gli ebrei

Per Museo Ebraico si intende sia lo spazio espositivo sito in Campo del Ghetto a Venezia, dove sono conservati oggetti di culto e profani databili dal XVII al XIX secolo sia uno spazio architettonico, urbanistico e museale unico nel suo genere per la sua specificità. Nel Campo del Ghetto troverete l'entrata per il Museo Ebraico dove potrete ammirare pregiati oggetti esposti al pubblico, importanti esempi di manifattura orafa e tessile, un’ampia selezione di libri e manoscritti antichi e oggetti in uso nei più importanti momenti del ciclo della vita ebraica. Proprio dal Museo partono ogni ora le visite guidate a tutto il complesso del Ghetto veneziano, il più antico al mondo, tanto che la stessa parola "ghetto" deriva proprio dal luogo dove, fin dai tempi della Repubblica Serenissima, risiedevano gli ebrei a Venezia: il getto, una zona della città dove erano impiantate varie fonderie e venivano depositati vari materiali di scarto. Gli ebrei per secoli a Venezia furono i solo ad avere il permesso di praticare la professione del medico e del banchiere. Durante la visita guidata potrete vedere le 5 Sinagoghe ancora visitabili, di cui alcune sono completamente celate allo sguardo e nascoste sul tetto degli altissimi palazzi (che dovevano ospitare numerose famiglie e per questo avevano molti piani) che si affacciano sul Campo. Il nome delle Sinagoghe indica la composizione della comunità ebraica di Venezia. La Scuola Grande Tedesca (nonchè sede del Museo) sorse sul Campo del Ghetto Nuovo nel 1528; subito dopo, nel 1532, viene aperta la Scuola Canton, di aspetto baroccheggiante, che traeva il nome da una famiglia, oppure dal fatto che la sua sede era in una casa d'angolo; e infine la Scuola Italiana, sorta nel 1575, la più semplice ma la più famosa. Le due Scuole più grandi e più famose, in bella vista nel Campo del Ghetto Novissimo, sono quella Levantina e Spagnola. In particolare quest'ultima è frutto di un rimaneggiamento compiuto da Baldassarre Longhena nel XVII secolo.

Orario del Museo: Dal 1° giugno al 30 settembre: 10.00 – 19.00 (chiusura cassa alle 18.00) Dal 1° ottobre al 31 maggio: 10.00 – 17.30 (chiusura cassa alle 17) Di venerdì e nei giorni di vigilia delle feste ebraiche il museo potrà chiudere anticipatamente.

Ingresso al Museo: intero: 8 € - ridotto: 6 €

Ingresso al Museo e visita guidata alle Sinagoghe: intero 12 € - Ridotto 10 €

location

Mappa
Facebook Comments