Casa dei Tre Oci

CASA DEI TRE OCI

Il Museo dedicato alla fotografia in Venezia è alla Giudecca: Casa dei Tre Oci

La Casa dei Tre Oci all’isola della Giudecca è una splendida testimonianza dell’architettura veneziana di inizio ‘900. Ospita i fondi fotografici di proprietà della Fondazione di Venezia, il Fondo De Maria e l’Archivio Italo Zannier e propone interessanti esposizioni temporanee sulla fotografia. Lo spazio espositivo della Casa dei Tre Oci è un progetto di Civita Tre Venezie e Fondazione Forma, in collaborazione con Veneto Banca. Vi si tengono anche Workshop, Incontri, Corsi sempre inerenti alla fotografia.

La Casa dei Tre Oci, superbo esempio di architettura neo-gotica novecentesca, si staglia lungo la Riva della Giudecca a Venezia. Ben riconoscibile grazie ai suoi tre grandi “occhi”, i finestroni archi-acuti del primo piano da cui prende il nome, e alla bifora gotico-fiorita del balcone del secondo piano, la Casa dei Tre Oci si affaccia sul Canale della Giudecca con una straordinaria vista su Piazza San Marco, le Zattere e la Punta della Dogana. L’originalità dell’edificio si deve al progetto del pittore e fotografo Mario De Maria (Marius Pictor) che la costruì nel 1913 in quella zona dell’Isola della Giudecca denominata delle “Zitelle” e la elesse a sua propria casa-studio.

La Casa dei Tre Oci è stata acquistata nel 2000 Polymnia Venezia, società strumentale dalla Fondazione di Venezia, per accogliere esposizioni permanenti o temporanee, appuntamenti culturali, convegni, ricorrenze, feste, momenti conviviali.

Orari

Tutti i giorni 10.00 – 18.00 chiuso martedì

Ingresso libero (durante le esposizioni temporanee è richiesto il pagamento di un biglietto)