Isola di Torcello

ISOLA DI TORCELLO

  • ico POSIZIONE: Isola di torcello

Dell’isola di Torcello si sa che un tempo era un fiorente centro e il luogo da cui ha preso origine la civiltà veneziana. E’ a Torcello che si rifugiarono gli abitanti di Altino per sfuggire all’invasione dei barbari. Ma dello splendore del passato è, miracolosamente rimasto, solo il centro monumentale.

Partendo dall’imbarcadero di Torcello si raggiunge il centro percorrendo una stradina lungo la quale troverete solo qualche rara abitazione e alcuni ristoranti , oltre al caratteristico Ponte del diavolo, famosissimo per essere senza spallette. Giungerete infine in un ampio spazio erboso dove intorno alla cosiddetta Sedia di Attila, sedile in pietra usato quasi sicuramente di tribuni per rendere giustizia, sono raggruppati, S.Fosca, la Cattedrale, il Palazzo dell’archivio e il Palazzo del Consiglio.

La Chiesa di S.Fosca, a caratteristica pianta centrale colpisce per l’armonia delle forme sia interna che esterna. Ma il maggior monumento dell’isola è sicuramente la Cattedrale di S.Maria Assunta. Fondata nel 639, venne poi ricostruita nel corso dell’anno 1000. Il risultato è una semplice chiesa a sagoma basilicale, una facciata altrettanto semplice preceduta da un nartece, un atrio addossato alla facciata tipico delle chiese paleocristiane. Nel prato retrostante alla Chiesa sorge la Cappella di S.Marco, dove vuole la tradizione che sia stato deposto temporaneamente il corpo dell’evangelista alla fine del suo trasporto dalla Terra Santa. Entrando, sulla superficie intema del muro della facciata, potrete ammirare un meraviglioso mosaico veneto-bizantino raffigurante il Giudizio Universale. Dal basso verso l’alto,(non andando in senso cronologico) nella prima fascia, trovate gli Eletti a sin. e i Dannati a dx; al livello successivo abbiamo La preparazione del Giudizio Universale con scene della Resurrezione dei corpi; poi Cristo in Gloria con la Madonna e i Santi e infine Cristo Crocifisso tra la Madre e S.Giovanni.

Clicca qui per sapere di più dell’Isola di Burano 

Clicca qui per sapere di più dell’Isola di Murano