25591
Scala Contarini del Bovolo

SCALA CONTARINI DEL BOVOLO

Uno dei tesori di Venezia riapre le sue porte al pubblico: Scala Contarini del Bovolo

Dal 30 gennaio 2016 è riaperta a Venezia la Scala Contarini del Bovolo, uno dei più singolari esempi di architettura veneziana. Si tratta di una torre cilindrica in mattoni e nervature in pietra d’Istria il cui stile segna il passaggio dal gotico al rinascimento. E’ alta 26 metri e ha un diametro di 4,70 metri e si trova in una piccola corte a cui si accede da Campo Manin, non lontano dal Ponte di Rialto, lungo l’itinerario che che lo collega alle Gallerie dell’Accademia.

Bovolo in dialetto veneziano vuol dire chiocciola, e le è stato attribuito in virtù della sua originale forma e della serie di logge sovrapposte che congiunge i vari piani della torre cilindrica traforata da arcate ascendenti.

Questo tesoro, nascosto tra le calli di Venezia, fu commissionato nel ‘400 da Pietro Contarini che decise di corredare il palazzo di famiglia accanto, detto di di S. Paternian, per dare maggior prestigio alla casata. L’edificio piacque talmente che da quel momento la famiglia divenne Contarini del Bovolo.

La scala, con i suoi 80 gradini monolitici che ascendono in senso antiorario, conduce ad un belvedere che offre una delle migliori viste dall’alto sulla città lagunare, sovrastando l’altezza dei palazzi circostanti.

Scaricando la App Artplace Museum sarà possibile scoprire la storia e le caratteristiche della Scala ricevendole direttamente sul proprio smartphone.

Orari di apertura

Tutti i giorni 10:00 – 18:00

La biglietteria chiude alle 17:30.

Chiusure aggiuntive 15 Agosto, 1 Novembre, 25 e 26 Dicembre, 1 Gennaio

Aperture straordinarie 2016: 28 Marzo e 25 Aprile

Biglietto intero 7 euro, ridotto 6 euro