Isola di Sant’Erasmo

ISOLA DI SANT’ERASMO

  • ico POSIZIONE: Isola di Sant'Erasmo

L’Isola di Sant’Erasmo è l’Isola più grande della Laguna di Venezia, famosa per le verdure e gli ortaggi

L’Isola di Sant’Erasmo è un grosso centro agricolo, dotato di una natura ricca e verdeggiante e può trasformarsi in una tappa assolutamente imperdibile per chi desidera allontanarsi dalla trafficata Venezia e scoprire un’oasi di pace e tranquillità, assaggiare le prelibatezze locali, come il carciofo violetto, gli asparagi, i cardi e i vini che vi vengono prodotti dai selezionati viticoltori del posto.

Fin dai tempi della Repubblica Veneta, in quest’isola, chiamata l’orto dei dogi,  vi si coltivano le uniche verdure che il mare concede alla terra, a cominciare dal carciofo violetto di Sant’’Erasmo, con quella prelibatezza per intenditori che sono le castraùre, il germoglio apicale della pianta. Altro prodotto Slow Food è il famoso Miele di Barena protetto da Slow Food (come il carciofo) che viene prodotto da una pianta indigena esclusiva della Laguna, e che gli conferisce dei sapori incredibili.

Abitata fin dai tempi dei romani, già nel 16° secolo nell’isola vi erano molti vigneti che nei secoli successivi furono trascurati. Di recente si è ripreso a coltivare la vite e vengono così prodotte alcune varietà di vino molto particolari, data la natura difficile del terreno.

Ospita anche alcuni edifici militari, come la Torre Massimiliana (1813), di forma circolare e che prese il nome dell’imperatore d’Austria che vi si rifugiò durante i moti popolari.

In alcuni momenti dell’anno, grazie ad alcune feste tipiche, si trasforma in un vivacissimo borgo lagunare.

LE FESTE DA NON PERDERE SONO:

Festa del mosto, la prima o seconda domenica di ottobre: manifestazione dedicata al mosto, o più precisamente al “torbolino”, vino tratto da uve bianche, non totalmente fermentato, torbido, leggermente frizzante e amabile. Festa di Cristo Re, santo patrono, la prima domenica di giugno, presso la piazza del paese.

Festa del carciofo violetto, seconda metà di maggio. Famoso evento che prevede egustazione e vendita dei prodotti locali e dimostrazioni dei diversi modi di cucinare il carciofo; presso la Torre Massimiliana.

COME RAGGIUNGERE L’ISOLA DI SANT’ERASMO

L’Isola è raggiungibile dalle Fondamenta Nuove con la Linea 13 dell’ACTV (partenze orarie) .
Per conoscere gli orari precisi in qualsiasi basta visitare il sito dell’Azienda Comunale dei trasporti locali  qui