Collezione Peggy Guggenheim – Mostre 2013

COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM – MOSTRE 2013

Dal: 23-02-2013 Al: 06-01-2014

La Collezione Peggy Guggenheim di Venezia ha in programma un fitto calendario di eventi espositivi per il 2013. Si spazierà dalla pittura informale del secondo dopoguerra italiano al Neo-impressionismo parigino di fine Ottocento, passando attraverso i collages astratti di uno dei maggiori protagonisti dell’Espressionismo astratto americano quale Robert Motherwell.

POSTWAR PROTAGONISTI ITALIANI
Dopo l’enorme successo della retrospettiva dedicata a Giuseppe Capogrossi, visitata da ben 110.000 visitatori, è aperta dal 23 febbraio 2013 “Postwar. Protagonisti italiani“, una mostra che intende, attraverso un percorso che si sviluppa per sale monografiche, rileggere l’idea di arte italiana partendo dal superamento dell’Informale a opera di cinque interpreti quali Fontana, Dorazio, Castellani, Scheggi e Aricò. Questi artisti svilupparono un personalissimo linguaggio rivoluzionario, sfruttando la forza cromatica e la simbologia del monocromo per giungere al superamento dell’astrazione fino ad allora conosciuta. L’esposizione rimarrà aperta fino al 18 aprile

KIDS CREATIVE LAB
Subito dopo verrà dato spazio ai giovani: dal 24 aprile al 6 maggio approda al museo la gigantesca e coloratissima installazione collettiva frutto di Kids Creative Lab, originale progetto tra arte e moda ideato dalla Collezione Peggy Guggenheim insieme a OVS, il più noto retailer di fast fashion del paese. Protagonisti di questa insolita e divertente opera d’arte sono le creazioni dei bambini delle scuole primarie di tutta Italia che hanno aderito all’iniziativa, cimentandosi nella realizzazione di volumi tridimensionali in feltro che si andranno ad assemblare nella grande opera scultorea che prenderà vita nelle sale del museo.

ROBERT MOTHERWELL: I PRIMI COLLAGES
Dal 26 maggio aprirà una mostra interamente dedicata ai collages di Motherwell: l’esposizione indaga l’origine dello stile dell’artista e il suo incontro rivelatorio con la tecnica dei papiers collés che egli descrive nel 1944 come “la più grande scoperta tra le nostre scoperte [d’arte].” Durante gli anni ’40 Motherwell produce sia collages di figure astratte che pure astrazioni, e a partire dal 1955 le influenze surrealiste prevalenti in queste prime opere aprono la strada allo stile distintivo della maturità, fermamente radicato nell’Espressionismo astratto.

LE AVANGUARDIE PARIGINE: SIGNAC, BONNARD, REDON
La mostra prevista per l’autunno 2013 ci farà invece tornare nella Parigi di fine Ottocento, focalizzandosi sulle maggiori avanguardie francesi di fine Ottocento, soffermandosi in particolar modo su Neo-Impressionisti, Nabis e Simbolisti, e sui maggiori esponenti di tali movimenti, tra cui Paul Signac, Maximilien Luce, Pierre Bonnard, Maurice Denis, Felix Vallotton e Odilon Redon. “Le avanguardie parigine: Signac, Bonnard, Redon” presenterà circa 100 dipinti e opere su carta, un preziosa raccolta assolutamente da non perdere.

Orario
Apertura 10-18 tutti i giorni
Chiuso il martedì e il 25 dicembre

LASCIA UN COMMENTO